giovedì 27 settembre 2012

Investimento per i triatleti: un pacco di verdure congelate

Voglio raccontarvi di un'esperienza di vita pratica che può tornare utile a tutti. Due giorni fa, dopo essere tornato dall'allenamento di corsa, ero alle prese con il mio solito dolore al tallone. Esasperato, ho aperto il freezer in cerca di un po' di ghiaccio per cercare di sfiammare. L'unica cosa che sono riuscito a trovare è stato un pacco di verdure findus congelate (che probabilmente si trovavano lì dal 2009).

Oh, non ci crederete, ma è stato meglio di qualsiasi borsa del ghiaccio. I pezzetti dentro la busta - una volta che staccati - si sono adattati benissimo alla cavaglia e così ho potuto guardarmi un film in tutta tranquillità con il mio tallone ben piantato sul sacchetto. A fine trattamento, poi, li ho subito rimessi in freezer. Certo, quelle verdure non si potranno mangiare più, ma almeno sono servite a qualcosa. E' un investimento che consiglio a tutti: 2,20 euro che possono cambiarvi la vita!

Tornando agli allenamenti, dopo una quarantina di vasche ieri sera alla Solari (in un post dei prossimi vi racconterò cosa significa la piscina di notte) oggi ancora corsa. Da registrare un discreto miglioramento nei 10mila metri - più di 2 minuti - che mi fa ben sperare per la deejay ten del 7 ottobre (anche se i bpm li ho tenuti sui 170):

Risultati
percorso: 10km
tempo: 47'45"

2 commenti:

  1. io aspetto il post sulla piscina di notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ecco qua: http://triatleta1.blogspot.it/2012/09/la-piscina-di-sera.html
      :)

      Elimina